venerdì 20 aprile 2012

GLI INDISPENSABILI (?) DEL TRUCCO: GLI OCCHI


Liz Taylor: poteva permettersi di tutto
con quegli stupendi occhi viola
Alzi la mano chi tra di voi non ha mai messo almeno un filo di mascara prima di uscire di casa, o un po' di ombretto sulle palpebre. Eh sì ragazze, gli occhi sono la parte del viso più truccata in assoluto, e anche la più divertente da truccare, perché si possono usare colori che non porteresti mai sulle labbra o sulle guance (ti sapresti vedere con un rossetto blu?)
E poi gli occhi sono anche la parte di noi che più esprime il nostro animo, essendone "lo specchio", come dicono tutti, quindi impariamo a valorizzarli al meglio senza strafare! ;)



Inizieremo subito parlando di ombretti, e a questo proposito vorrei parlare della "teoria degli ombretti".
Io dico che una persona può truccarsi con qualunque colore esistente, purché si senta a proprio agio. Io ad esempio ho gli occhi grigio verdi, e spesso utilizzo il verde anche se "contrasta" con il colore degli occhi, e penso che alle ragazze con gli occhi azzurri la matita azzurra o celeste nella rima interna dell'occhio doni tantissimo. Quindi sfatiamo subito la teoria che "non ci si deve truccare con lo stesso colore dei nostri occhi", ma diciamo anche che ci sono delle tonalità che sono veri e propri "sublimatori" di colore, ovvero tonalità di ombretto che fanno risaltare ancora di più l'iride. Innanzitutto occorre specificare che esistono tonalità che possono essere sia calde che fredde, e sanno accendere in modo diverso il colore dei vostri occhi. 


Chi non ha mai sentito dire che agli occhi verdi sta bene il viola? Infatti agli occhi verdi come tonalità fredde stanno bene il viola e le sue sfumature, il grigio e il nero, come tonalità calde stanno bene l'oro, l'arancio, il bronzo e il marrone.



Il colore azzurro degli occhi mi è sempre piaciuto tantissimo. Solitamente agli occhi azzurri stanno bene sia colori freddi come il blu, il grigio e il nero, sia tonalità calde come il beige e i marroni in generale. 




Per gli occhi castani scegliamo i verdi, i blu/verdi come tonalità fredde, mentre riscaldiamo lo sguardo con tonalità oro, arancio e giallo, decisamente più calde. Il verde ottanio è un colore vincente!




Gli occhi neri non si sposano bene con le tonalità calde perché ci "muoiono", meglio optare per il blu, il viola e il lilla, tonalità fredde che esaltano molto questo colore così intenso!



Questo è lo schemino, ma ripeto: non è un universale. Provate voi stesse i colori che più vi piacciono, anche in base al colore dei vostri capelli e della vostra pelle. Ad esempio io ho i capelli rossi e la carnagione chiara, e spesso uso il color verde petrolio o ottanio, anche se quei colori stanno da favola a chi ha gli occhi castani e la carnagione un po' scura.
L'ombretto quindi è quel prodotto super colorato che dà al nostro look un tocco speciale.
Ombretti: what a wonderful world!
Le formulazioni degli ombretti sono tantissime: la più comune (e la migliore) è quella in polvere, poi ci sono in crema, in stick, liquidi (ma anche no!), matitoni ombretto...
Io ritengo che la formulazione in polvere sia la migliore in assoluto: si può sfumare per bene, dura di più; mentre dico di stare attente a quella in crema: apparentemente sembra più bella perché è più lucida, si stende subito e si pensa che duri di più. Niente di più sbagliato! I prodotti cremosi infatti tendono a finire nelle pieghe dell'occhio, e la stessa cosa succede agli ombretti. Sarebbe meglio applicare un ombretto cremoso come base e ripassarlo con dell'ombretto in polvere.
In questa sede mi sembra anche il caso di chiarire il significato di queste parole spesso attribuite agli ombretti: shimmer, mat, perlato, satinato. Gli ombretti shimmer sono quelli che riflettono la luce e quindi "luccicano", e sono maggiormente adatti alle ragazze giovanissime e giovani, perché richiamano molto l'attenzione. Ombretto mat è quello opaco, che non riflette quindi la luce, ed anche questo è da sconsigliarsi alle donne mature, poiché enfatizzano le rughe d'espressione. Per queste ultime infatti è meglio una "via di mezzo" che sono gli ombretti satinati e perlati che sono luminosi ma non "sbarluccicosi". =D
Per l'applicazione dell'ombretto si usano vari pennelli, soprattutto in base agli effetti da realizzare: da ombretto normali, quindi più o meno grossi, pennello da sfumatura per sfumare appunto il colore e rendere il tratto meno "netto", a penna per zone di maggior precisione etc.

Matita occhi
La matita è... la matita, che domande! xD Definiamola come un sostituto dell'eyeliner più facile da maneggiare. Quella nera ha il potere di rendere lo sguardo sexy ed accattivante, non a caso fin dall'antichità, ad es. nell'antico Egitto le donne truccavano di nero i loro occhi. Esistono anche le matite colorate, per dare un tocco divertente al vostro trucco. Provate a fare un semplice trucco naturale ma mettendo nella rima interna dell'occhio della matita colorata: vedrete che effetto!
La matita può avere la mina estraibile oppure temperabile (io personalmente preferisco la seconda). Di solito quella più adatta all'interno occhi viene chiamata "kajal".
Il consiglio di EllyBeth: occhio con le matite! Sulla palpebra superiore non fate tratti troppo spessi e netti, piuttosto righe sottili che terminano con una linguetta che tende verso l'altro. A me l'effetto netto piace molto, purché sia sottile, o vada ad ispessirsi verso l'esterno.


Eyeliner
L'eyeliner è il fratello "complicato" della matita, perché fare un tratto dritto senza sbavare con l'eyeliner è sempre un'impresa (non da poco!) eppure il suo tratto lucido e brillante è strepitoso!
Può avere il dosatore a pennellino, in feltro oppure essere in formulazione "gel", da applicare con il pennello apposito. L'eyeliner si può trovare sia colorato, sia l'intramontabile nero o anche con i glitter.
Il consiglio di EllyBeth: se siete alle prime armi, tracciate una linea sottile con la matita e poi ripassateci sopra con l'eyeliner per non sbagliare.


Mascara
Il mascara: l'amico di ogni donna. Basta una passata e via! siamo pronte per uscire. C'è sia nero e marrone sia colorato per le occasioni più particolari, e per tutte le necessità: volumizzante, allungante, infoltente, incurvante, triplo salto carpiato con avvitamento... xD
Quindi a voi la scelta! Si applica con l'apposito scovolino con movimenti a zig-zag.
Il consiglio di EllyBeth: scampate come la peste gli applicatori "a pettine". Fidatevi, i risultati migliori si hanno con l'intramontabile scovolino a spazzolino.


Primer occhi
Cosa dimentico? La base del nostro trucco occhi, ovvero il primer occhi! Il primer è un prodotto cremoso che permette all'ombretto di durare tutto il giorno e che ne esalta il colore. Al posto del primer in alternativa potete usare del correttore, un matitone ombretto o un ombretto in crema... anche il fondotinta liquido o in mousse va bene, se proprio non avete altro! Il consiglio è quello di averne almeno uno e di stenderlo per bene su tutta la palpebra fin sotto le sopracciglia, senza lasciare residui di prodotto. Quello che vedete in figura è uno dei primer più famosi: il Primer Potion di Urban Decay, ma ne trovate anche a prezzi inferiori, ad esempio quello di Essence.



E anche gli occhi hanno avuto la loro parte, come dice il proverbio. Al prossimo ed ultimo step: le labbra! ;)
Baciiiiiiiiii!

Nessun commento:

Posta un commento